Acqua del Bosforo

Pubblicato: 8 settembre 2009 da mauro marinello in Generale
Tag:,

luna bosforo

La Luna è piena e alta ben sopra le colline del lato asiatico. La luce si riflette sul velo d’acqua increspata del canale del Bosforo.

Sono in un ristorante ad Istanbul e sto mangiando un piatto di tofu condito con lo yogurt. E’ delizioso. Sono a pochi metri dall’acqua che divide a metà questa antica capitale e segna il confine di due continenti. E cerco di capire.

Cerco di capire da questa città, porto d’Europa e porta per l’Oriente, dove sta la verità. Istanbul lo sa, e probabilmente non sa di saperlo, perchè è troppo impegnata a mediare un  equilibrio precario tra le sue contraddizioni.

Perché si tratta di contraddizione e solo di quella avere il Gran Bazar per le cianfrusaglie inutili ai turisti e il centro commerciale più grande d’Europa di 6 piani di brand globali? Dov’è la verità?

Perché se capiti nel quartiere sbagliato con i calzoni corti subisci gli sguardi ammonitori delle donne? Perché hai bloccato l’accesso a tutti al sito Youtube, pensi davvero che qualcuno creda alla motivazione ufficiale?

Dov’è l’equilibrio che stai cercando, Istanbul? I tuoi harem ci insegnano molto, in Italia esistono ancora nelle residenze governative. Il muezzin canta, e solo gli uomini pregano.

Il tuo tram è bello, veloce, c’è l’aria condizionata. E in quasi tutte le fermate è garantito l’accesso ai disabili. La funicolare mi ricorda l’OrlyVal, un drone comandato da Satana. Ma i turchi sono tutti in macchina. Attaccati al clackson per saturare l’aria di rumore. Ti chiedo se pensi che questo sistema sarà sostenibile, come riuscirai a risolvere l’inquinamento.

La velocità non è di casa, e si vede. Al caffè da prendere al volo preferisci il the alla mela da sorseggiare con gli amici. Nessuno corre. Hai ancora i narghilè da assaporare e i bagni turchi contro lo stress. La tua acqua non è potabile, e genera una quantità micidiale di rifiuti di plastica, ci avevi mai pensato?

I quartieri storici sono pieni di case lasciate in decadenza, ma se vuoi potresti rimetterle a nuovo e farle consumare pochissimo. Il gasdotto che passerà tra le tue acque con destinazione Europa mi fa capire però che hai deciso ancora per le fonti di energia fossile. Ma è questa la soluzione?

Cerco di capire, cerco di capirti vecchia Bisanzio, sono venuto fino a qui per cercare una soluzione. Europa e Asia, Cristianesimo e Islam, divise da questo stretto specchio d’acqua che riflette la Luna, e riflette l’energia di questo punto focale. Ora non ho capito, ma tornerò a trovarti, questo tofu lo voglio provare ancora.

Annunci
commenti
  1. MAtt ha detto:

    // questo post è proprio bello, ho voglia di vedere Istanbul

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...